martedì 27 novembre 2012

Obama denuncia minacce interne al Governo USA - I media tacciono

Analista di intelligence: decapitatori Dell’AIPAC all’interno del governo degli Stati Uniti


Con Gordon Duff e Press TV

“Dietro i congiurati ci sono i cartelli della droga che hanno penetrato il governo degli Stati Uniti, ex lobbisti che sono stati spostati al governo durante l’amministrazione Bush e ora sono sospettati di essere coinvolti in un tentativo di colpo di stato.”


Settanta ore fa, al momento in cui scrivo, mentre era sull’Air Force One, il presidente Barack Obama ha emesso un comunicato stampa che è stato completamente ignorato dalla stampa occidentale.
Il presidente ha pubblicamente annunciato una mossa per punire persone violente all’interno del governo degli Stati Uniti e agenti di spionaggio. Egli non usa i termini “dell’AIPAC” o “lobby israeliana”, ma è altamente improbabile che potrebbe riferirsi a qualsiasi altra cosa.
In effetti, non possiamo pensare a nessun altro gruppo.
Sono stato informato privatamente su alcuni dei motivi alla base di questo documento. Su ciò che è noto, non è “ipotizzato”, vi spiegherò:
Vi è, attualmente, all’interno delle forze armate degli Stati Uniti, il ramo esecutivo del governo e tra estremisti “mediatori di potere” in America un piano attivo per “modificare” la forma di governo degli Stati Uniti attraverso la “decapitazione”.
Vorrei essere chiaro. Se la nota, stampata integralmente qui di seguito, si riferisce a “violento”, significa “assassinio” di molti top leader in America inclusi, ma non limitati al Presidente, Vice Presidente, Segretario di Stato, il Segretario della Difesa e altri.
La trama si avvale delle risorse dei principali appaltatori della difesa privata e la loro intelligence e speciali per il personale delle operazioni. C’è stata reclutamento attivo che è stato rilevato ed è per questo che il promemoria è stato rilasciato e perché molti membri dell’apparato militare sono stati sottoposti ad indagine.
L’attacco di Bengasi è stato progettato e finanziato da questo gruppo.
Molti scrittori nei media alternativi hanno notato molto di ciò che sta succedendo, ma non tutti. Alcuni hanno dimostrato l’accesso a fonti molto ben informate.
Dietro i congiurati vi sono cartelli della droga che hanno penetrato il governo degli Stati Uniti, ex lobbisti che sono stati spostati al governo durante la 43° amministrazione Bush e ora sono sospettati di essere coinvolti in un tentativo di colpo di stato.
Non vi è alcuna prova diretta per collegare qualsiasi governo straniero a tale piano, anche se la maggior parte sono “fanaticamente” in linea con le Likudists militanti in Israele sotto il regime di Netanyahu.
Ecco di seguito il testo inedito del Presidente:



L’Ufficio stampa del segretario alla Casa Bianca – Per pubblicazione immediata

21 Nov 2012
Memorandum presidenziale – Politica Nazionale minacce interne e standard minimi per Executive Branch Insider Threat
Memorandum per i capi dei dipartimenti e delle agenzie esecutive
Oggetto: National Threat Politica Insider e requisiti minimi per Executive Branch Insider Threat
Questo Memorandum del Presidente trasmette la politica nazionale minacce interne e standard minimi per Executive Branch Insider Threat (norme minime) per fornire direzione e guida per promuovere lo sviluppo di programmi efficaci minacce interne all’interno degli uffici e delle agenzie di dissuadere, rilevare e mitigare le azioni dei dipendenti che può rappresentare una minaccia per la sicurezza nazionale. Queste minacce comprendono il potenziale spionaggio, atti di violenza contro il governo o della Nazione , e la divulgazione non autorizzata di informazioni classificate, tra cui la grande quantità di dati classificati disponibili su reti interconnesse governo degli Stati Uniti e sistemi informatici.
Le Norme minime fornire ai dipartimenti e le agenzie con gli elementi minimi necessari per stabilire programmi efficaci di minacce interne. Questi elementi includono la capacità di raccogliere, integrare e centralmente analizzare e rispondere alle informazioni chiave minacce connesse; dipendente l’uso monitor di reti segrete, fornire ai lavoratori una formazione di sensibilizzazione minacce interne e proteggere le libertà civili e la privacy di tutto il personale.
Il conseguente capacità di minacce interne rafforzeranno la protezione delle informazioni classificate tra il potere esecutivo e di rafforzare le nostre difese contro entrambi gli avversari e addetti ai lavori che abusano il loro accesso e mettono in pericolo la nostra sicurezza nazionale.
Barack Obama
Una vera minaccia per la stabilità mondiale
Per alcuni, in sintesi, questo potrebbe effettivamente sembrare una risposta a perdite all’interno della CIA e la Casa Bianca ad eccezione di un linguaggio straordinario. Si prega di prendere nota molto particolare dei seguenti elementi:
“… Per scoraggiare, rilevare e mitigare le azioni da parte dei dipendenti, che possono rappresentare una minaccia per la sicurezza nazionale … Queste minacce includono … atti di violenza contro il governo e la nazione …”
Si prega di notare che si riferiscono a “atti violenti” e parlare sia il “governo” e “nazione”.
Con il termine “governo”, sono l’incriminazione, senza “spazio di manovra”, piani di assassinio.
Con il termine “nazione”, che potrebbe riferirsi al terrorismo sotto falsa bandiera, che potrebbe includere l’uso di armi di distruzione di massa. Gran Bretagna è stato oggetto di una simile minaccia durante le Olimpiadi di Londra, che non sarebbe mai stato superato con successo senza l’aiuto di giornalisti che si mettono a grande rischio.

Spionaggio

Il governo degli Stati Uniti ha avuto unamoratoria di dodici anni contro l’arresto e il processo di spie all’interno del nostro governo e militari diversi da quelli che possono essere legati alla Cina.
Il più famoso cinese “spia” era Wen Ho Lee, uno scienziato nucleare a Los Alamos Labs. E ‘stato arrestato nel 1999, tenuto in isolamento per un anno e poi rilasciato.
Al fine di avere un quadro preciso ho telefonato due amici, uno un alto FBI contro-intelligence operative e l’altro molto alto ufficiale dei servizi segreti dell’esercito degli Stati Uniti.
La domanda che ho posto davanti a loro, mentre facevo colazione, era:
“Si prega di elencare le nazioni che rappresentano la più grande minaccia di spionaggio contro gli Stati Uniti e che le nazioni, al fine, si ritiene di rappresentare la” minaccia di penetrazione “che il presidente Obama si riferisce.”
Da l’FBI, non la loro valutazione destinato ai “pop culture” media:
“La nostra più grande minaccia diretta è Israele e la lobby israeliana. Hanno sistematicamente penetrato ogni aspetto del governo e dei militari e, se non è possibile ottenere documenti da quei rami, amici in congresso darà loro l’accesso a tutto ciò che il ramo ha a disposizione. Dopo di che è l’India, con ogni struttura di ricerca a rischio da RAW (Intelligence indiano) penetrazione e poi Cuba, Messico e Turchia.
Gli utenti finali principali di questa intelligenza, i “clienti”, sono la Russia e la Cina. “
Dal esercito degli Stati Uniti:
“Sono d’accordo con Israele e il resto, ma non abbiamo avuto la Turchia sul nostro radar. Gli utenti finali evidenti sono, naturalmente, la Russia e la Cina sulla base di capacità.
Il problema che ho è come un comunicato stampa presidenziale, un documento di straordinaria e quasi “draconiana” importanza non ha suscitato alcun clamore da congressi e rassegna stampa. Chi ha il potere di sopprimere segnalazioni su qualcosa come questo, però, so che direte che è Israele, ma vorrei una prova.
Anche se non c’è stata alcuna comunicazione ufficiale di questo, io ho l’impressione che noi non consideriamo che alcuna menzione di spionaggio israeliano sia altamente classificato. Solo la Russia e la Cina sono ammesse alla quotazione ufficiale, interamente in preoccupazione di non offendere lobbisti cui sentimenti prevalgono problemi reali di sicurezza nazionale. “
Poi accendo il televisore, per ore e ore di programmi TV su spionaggio e il terrorismo. Sia la TV americana e britannica sono le stesse.
Tutte le spie sono dall’Iran e dal Pakistan, nazioni che i nostri servizi segreti attuali indicano non rappresentare alcuna minaccia di spionaggio di cui parlare.
In effetti, nelle miei due interviste telefoniche di sabato mattina, che possono, naturalmente, essere confermate da Homeland Security, che ha sfruttato i miei telefoni, ho riflettuto con grande precisione. Pertanto, vi chiediamo di leggere ciò che il Presidente Obama in realtà non ha detto ” tra le righe “, il messaggio è abbastanza chiaro.
Noi non vediamo una carrellata di spie dell’AIPAC, non come nei primi giorni della amministrazione Bush, anche se il procuratore generale John Ashcroft ha annullato tale inchiesta.
Quello che stiamo vedendo è una caccia ai traditori all’interno del governo americano e tra i militari, alcuni dei quali stanno aprendosi la sua strada verso la notizia.
La questione del momento, però, è questa:

Come può un Presidente degli Stati Uniti annunciare che il governo è infiltrato da terroristi e spie e nessun giornale, rete televisiva o altro media ne parli?


 Lunedi, November 26th, 2012 | Pubblicato da 

Fonte: http://www.veteranstoday.com/2012/11/26/press-tv-aipac-decapitators-inside-us-government-intelligence-analyst/

Nessun commento:

Posta un commento

Caro amico/a
Inserisci il tuo commento rispettando te stesso le tue idee ed anche le altre persone con le loro idee. Sono vietati i contenuti offensivi per se stessi e per gli altri. Namaste