mercoledì 5 dicembre 2012

Ufo caduto in mare - TV nazionale da l'annuncio

La TV Nazionale Giapponese “Nippon Television Network” comunica la caduta in mare di un UFO vicino la costa di Okinawa

La TV Nazionale Giapponese “Nippon Television Network” comunica la caduta in mare di un UFO vicino la costa di Okinawa
La TV nazionale giapponese ha trasmesso sul notiziario televisivo un dispaccio circa la caduta in mare di un UFO. Sono partite le operazioni di recupero da parte della Marina Militare nipponica al largo di Okinawa.
Cosi inizia il notiziario della NTV l’emittenze nazionale giapponese, con un comunicato da lasciar di stucco qualsiasi persona:
“Segnatevi questa data, gente!! La cosa che non abbiamo mai pensato prima, il fatto più impossibile è appena accaduto.

4 Dicembre 2012
Nippon Television ha riferito che un oggetto volante non identificato, un UFO, è caduto nel mare al largo della costa di Okinawa, un’isola sulla punta meridionale del Giappone. Diverse troupe televisive, insieme con la polizia e mezzi di soccorso, sono accorsi sul posto appena in tempo per vedere l’ UFO sprofondare in acqua, questo secondo le fonti multiple che sono giunte in redazione NTV.
Abbiamo visto qualcosa di simile ad una piccola imbarcazione con una cupola che lentamente si immergeva in acqua… come siamo arrivati sulla scena“, cosi dichiara il capo della polizia della Prefettura di Okinawa Dr. Hideki Suzuki. “Abbiamo visto chiaramente fumo che saliva e poi riscendeva in acqua. C’era una quantità enorme di vapore generato, poi il misterioso velivolo è scomparso nelle profondità dell’oceano. Prevediamo di indagare  sulla misteriosa nave non appena ci verrà messa a disposizione l’attrezzatura per tirare sulla superficie la misteriosa imbarcazione dall’acqua.”
Diversi testimoni oculari raccontano quello che hanno visto. Secondo Nippon Television, un uomo anziano che stava pescando al largo della costa in una piccola barca, ha detto di aver visto una palla di fuoco gigante scendere dal cielo ad una velocità molto elevata. L’oggetto ha attraversato il cielo e si è fracassato in acqua e poi tornato in un unico pezzo. L’uomo anziano dice che parve di udire il suono lontano di motori che cercano di ripartire pochi minuti prima che l’oggetto sconosciuto ha iniziato a fumare.

Prefettura di Okinawa, GiapponeUn team di scienziati sono stati inviati da Tokyo per indagare su l’UFO non appena le autorità competenti solleveranno la nave sommersa dall’acqua.
Questa potrebbe essere una delle più grandi scoperte dell’umanità“, ha detto il dottor Daisuke Matsui, un professore di ingegneria aeronautica all’Università di Tokyo. “Se questo è quello che crediamo che sia, allora si parlerà di questo evento dai figli dei nostri figli. Teniamo le dita incrociate…e speriamo che la cosa sia reale. “
Nippon Television ha intervistato un ragazzo senza nome che ha visto l’incidente dell’UFO in acqua.
E ‘stato come nei film“, ha detto il ragazzo. “Non riuscivo a credere ai miei occhi. Ho pensato che fosse un aereo che si era schiantato in acqua, ma non aveva l’aspetto di un aereo normale. Era rotondo in alto e sembrava tutto metallico. E ‘era molto lucido e emanava luci rosse e verdi. Corsi a casa, non appena si è rotto in acqua. “
Secondo Nippon Television, il primo ministro del Giappone, Yoshihiko Noda, ha già ricevuto notifica del atterraggio di fortuna  del velivolo ed è in attesa di comunicazioni da parte delle autorità circa gli eventi di Okinawa.
La Marina militare giapponese ha già transennato e circoscritto la zona dell’incidente dello schianto e si prepara ad inviare i sub in acqua per avere un assaggio sulle condizioni della nave e prendendo le foto per scopi di recupero. Senza dubbio, la Marina sarà fortemente impegnata nel recuperare l’UFO dalle profondità dell’oceano.

Fonte  http://inothernewz.com/

Traduzione a cura della Redazione Segnidalcielo.it


Nessun commento:

Posta un commento

Caro amico/a
Inserisci il tuo commento rispettando te stesso le tue idee ed anche le altre persone con le loro idee. Sono vietati i contenuti offensivi per se stessi e per gli altri. Namaste