mercoledì 28 agosto 2013

Ufficiale ONU: i ribelli Siriani hanno usato gas nervino Sarin, non l’esercito di Assad

LES REBELLES SYRIENS AURAIENT UTILISÉ DU GAZ SARIN
Le testimonianze delle vittime ora suggeriscono fortemente che sono stati i ribelli, non il governo siriano, ad aver usato il gas nervino Sarin nel corso di un recente incidente nella nazione distrutta dalla rivoluzione, come ha detto Lunedì un alto diplomatico delle Nazioni Unite.
Carla del Ponte, membro della Commissione internazionale indipendente d’inchiesta delle Nazioni Unite sulla Siria, ha detto alla TV svizzera che ci sono “forti sospetti concreti, ma non ancora la prova incontrovertibile”, che i ribelli che cercano di spodestare il presidente siriano Bashar al-Assad abbiano usato il gas nervino .
Ha detto che il suo gruppo non ha ancora visto alcuna prova di forze governative siriane con armi chimiche (CW), secondo la BBC, ha aggiunto che ulteriori indagini sarebbero necessarie.
Damasco si trova ad affrontare crescenti accuse occidentali che le sue forze hanno utilizzato tali armi, che il presidente americano Obama ha descritto come attraversare una linea rossa. Ma il commento della signora del Ponte potrà servire a spostare l’attenzione della preoccupazione internazionale.
La signora Del Ponte, che nel 1999 era stata candidata a capo all’ONU faceva parte dei tribunali per i crimini di Jugoslavia e Ruanda, a volte è stata una figura controversa. E’ stata rimossa dal suo incarico in Ruanda dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite nel 2003, ma ha continuato come il procuratore capo del tribunale jugoslavo fino al 2008.
Il portavoce lell’esercito dei Libero Ribelli Siriani, Louay Almokdad, ha negato che i ribelli avessero usato armi chimiche (CW).






Fonte: http://www.livetradingnews.com/un-official-syrian-rebels-used-sarin-nerve-gas-assads-army-6636.htm

Tratto da UnUniverso

Nessun commento:

Posta un commento

Caro amico/a
Inserisci il tuo commento rispettando te stesso le tue idee ed anche le altre persone con le loro idee. Sono vietati i contenuti offensivi per se stessi e per gli altri. Namaste