martedì 16 ottobre 2012

21 indizi che la crisi economica sta peggiorando

Fonte: Michael Snyder, BLN
La crisi del debito globale ha raggiunto una nuova fase pericolosa. Purtroppo, la maggior parte degli americani non si stanno preoccupando di questo ancora perché la maggior parte dell’azione si svolge all’estero e perché i mercati finanziari statunitensi sono sulla cresta dell’onda. Ma il fatto che la crisi economica globale sta procedendo al ritmo di un “disastro al rallentatore” in questo momento non vuol dire che non sia incredibilmente pericolosa. Come ho scritto in precedenza, il collasso economico non sarà un singolo evento.




Sì, ci saranno giorni in cui il Dow scende di oltre 500 punti. Sì, ci saranno giorni in cui i reporter su CNBC sembreranno essere in iperventilazione. Ma soprattutto ci saranno giorni di disperazione appena il sistema economico mondiale scivola ancora di più verso l’oblio. E in questo momento le cose stanno chiaramente peggiorando. Le cose in Grecia sono molto peggio rispetto a sei mesi fa. Le cose in Spagna sono molto peggio rispetto a sei mesi fa. La stessa cosa si può dire per l’Italia, Francia, Giappone, Argentina e un sacco di altre nazioni. L’intera economia globale sta rallentando e stiamo entrando in un periodo di tempo che sta per essere incredibilmente doloroso per tutti. Al momento, gli Stati Uniti stanno ancora vivendo un “eccitazione da zucchero” senza precedenti da stimolo fiscale e monetario, ma quando la sbornia di zuccheri svanisce l’agonia sarà straziante. La stampa di denaro, l’indebitamento sconsiderato, la spesa eccessiva ci ha comprato un breve periodo di “stabilità economica”, ma le nostre sciocche decisioni finanziarie renderanno anche il nostro eventuale collasso di gran lunga peggiore di quello che avrebbe potuto essere. Quindi non pensate per un secondo che gli Stati Uniti possano in qualche modo sfuggire l’avvento della crisi economica globale. La verità è che prima che tutto questo sarà finito saremo visti come una delle cause principali della crisi.
I seguenti sono 21 segni che la crisi economica globale sta per passare ad un livello completamente nuovo ….
-1 Stanley Fischer, governatore della Banca D’Israele afferma che l’economia globale è “terribilmente vicina” alla recessione.
-2 è stato annunciato la scorsa settimana che il tasso di disoccupazione in Grecia ha raggiunto un massimo storico del 25,1 per cento. La disoccupazione tra i ventiquattrenni o più giovani è ormai oltre il 54 per cento. Tornando indietro al mese di aprile 2010, il tasso di disoccupazione in Grecia era solo fermo al 11,8 per cento.
-3 Il FMI avverte che il debito greco potrebbe essere “ristrutturato” ancora una volta.
-4 ministro delle Finanze svedese Anders Borg, dice che è “probabile” che la Grecia lascerà l’euro e cio potrebbe accadere entro i prossimi sei mesi.
-5 Una folla inferocita di circa 40.000 greci arrabbiato recentemente è scesa su Atene per protestare contro la visita del cancelliere tedesco Angela Merkel …
Da studenti delle scuole superiori ai pensionati, decine di migliaia di manifestanti greci si sono versati ad Atene per mostrare al cancelliere tedesco, Angela Merkel, la loro indignazione per le misure di austerità continue per il loro paese.
-6 La crisi del debito è l’Argentina sta diventando sempre più fastidioso.
-7 Il debito pubblico in rapporto al PIL in Italia è previsto al 126 per cento quest’anno. In Grecia, si prevede che arrivi al 198 per cento. In Giappone, si prevede che raggiungerà un enorme 237 per cento.
-8 Standard & Poor ha tagliato il rating sul debito pubblico spagnolo a BBB-, che è solo un grado sopra al livello di spazzatura.
-9 Indietro nel 2000, il rapporto tra debito totale e PIL in Spagna era del 192 per cento. Entro il 2011, aveva raggiunto 363 per cento.
- 10 Importi Record di denaro sono stati prelevati da banche spagnole e alcune banche spagnole importanti si stanno avviando verso l’insolvenza.
-11 attività manifatturiera in Spagna si è ridotta per 17 mesi di fila.
-12 Le proiezioni affermano che i prezzi delle case in Spagna si ridurranno di un altro 15 per cento entro la fine del 2013.
-13 Il tasso di disoccupazione in Francia è ormai superiore al 10 per cento ed è aumentato per 16 mesi di fila.
-14 Ci sono segnali che indicano che la Svizzera si sta preparando a “gravi disordini civili” in tutta Europa.
- 15 Un ex alto economista presso la Banca centrale europea ha detto che la BCE è caduta in uno stato di “panico” cercando disperatamente di risolvere la crisi europea del debito.
-16 Secondo un recente rapporto del FMI, le banche europee potrebbero aver bisogno di vendere 4,5 mila miliardi in attività nel corso dei prossimi 14 mesi, al fine di rispondere alle severe necessità di capitale.
- 17 Nel mese di agosto, le esportazioni degli Stati Uniti sono scese al livello più basso che abbiamo visto dallo scorso febbraio.
- 18 Il professore di economia Barry Eichengreen è molto preoccupato per quello che avverrà prossimamente per gli stock negli Stati Uniti …
“Sono preoccupato che i mercati azionari negli Stati Uniti, in particolare, abbiano preceduto la crescita economica”
-19 Durante la settimana scorsa il 3 ottobre, gli investitori hanno prelevato più di 10 miliardi di fondi comuni USA. Nel complesso, per un totale di oltre 100 miliardi di dollari sono stati estratto dai fondi comuni USA finora quest’anno.
-20 Come ho scritto l’altro giorno, il Fondo monetario internazionale avverte che c’è un rischio “allarmante” di un profondo rallentamento economico globale.
-21 Quando le compagnie di spedizione, si liberano dei lavoratori è uno dei migliori segni che l’attività economica sta rallentando. Ecco perché era così preoccupante, quando è stato annunciato che la FedEx ha intenzione di sbarazzarsi di “diverse migliaia di” lavoratori nei prossimi mesi. Secondo l’AFP, “la sua attività è stata colpito dal rallentamento economico globale”.
Per ancora più segni che l’economia globale stia andando rapidamente in rovina, vi prego di vedere il mio precedente articolo dal titolo “la più grande economia del mondo sta implodendo proprio di fronte ai nostri occhi”.
Così c’è qualcuno che se la sta passando bene in questo momento?
Sì, si scopre che l’acquisto di titoli ha imbottito i profitti delle grandi banche negli Stati Uniti e sta rendere i ricchi ancora più ricchi, proprio come avevo avvertito che sarebbe andata.
Secondo il Washington Post, l’acquisto di titoli sta aiutando le grandi banche molto di più di quanto aiuta i consumatori. È questo ciò che la Fed ha avuto intenzione di fare per tutto il tempo? …
JPMorgan Chase e Wells Fargo, i più grandi istituti di credito della nazione, hanno detto Venerdì che non alleggeriranno il costo dei mutui per la casa per i consumatori, anche quando hanno annunciato utili in forte espansione per tale attività.
Tali linee di fondo sono integrate da iniziative federali per stimolare l’economia. La Federal Reserve sta spendendo 40 miliardi di dollari al mese per ridurre i tassi dei mutui e per incoraggiare gli americani a comprare case. Al contrario, le sue politiche possono generare maggiori benefici per le banche che per i mutuatari.
Quindi, esattamente quanto l’acquisto di titoli ha aiutato le grandi banche? Basta controllare questi numeri …
Entrate da mutui sono aumentate del 57 per cento nel terzo trimestre rispetto allo stesso periodo dello scorso anno per JPMorgan e più del 50 per cento per Wells Fargo.
Ma dobbiamo aspettarci altro da parte della Federal Reserve?
Gli americani sono fiduciosi che la Fed protegga la nostra economia, ma non possono nemmeno proteggere le loro proprie spedizioni di denaro. In effetti, la Fed ha recentemente perso un grosso carico di nuovi biglietti da 100 dollari.
O forse il permettere alla gente di rubare i soldi dai loro depositi è un altro dei modi con cui la Fed sta cercando di “stimolare l’economia”?
Cose più strane sono successe.
In ogni caso, la verità è che l’economia degli Stati Uniti e del sistema finanziario degli Stati Uniti non sono più sostenibili da qualsiasi angolazione si desideri guardare le cose.
Stiamo affogando nel debito pubblico, stiamo affogando nel debito dei consumatori, Wall Street è stata trasformata in un casinò ad alto rischio, dove le nostre più grandi istituzioni finanziarie stanno mettendo tutto sulla linea su una base quotidiana, stiamo consumando molto più di quanto stiamo producendo, ci sono più di 100 milioni di americani nel benessere e noi stiamo rubando oltre 100 milioni di dollari l’ora alle generazioni future che dovranno ripagare tutto.
Chiunque crede che siamo in “buona forma” non sa niente di economia.
Purtroppo, gli Stati Uniti non sono soli. Le nazioni di tutto il mondo stanno vivendo problemi simili.
La crisi economica globale è solo agli inizi e il peggio, molto peggio, sta per arrivare.
Spero che siate pronti.
Pubblicato da John MacHaffie

http://www.blacklistednews.com/21_Signs_That_The_Global_Economic_Crisis_Is_About_To_Go_To_A_Whole_New_Level/22003/0/38/38/Y/M.html

http://nesaranews.blogspot.it/2012/10/21-signs-that-global-economic-crisis-is.html

Versione italiana: lo specchio del pensiero

Articolo correlato:  http://2012risveglio.blogspot.it/2012/10/collasso-economico.html

Nessun commento:

Posta un commento

Caro amico/a
Inserisci il tuo commento rispettando te stesso le tue idee ed anche le altre persone con le loro idee. Sono vietati i contenuti offensivi per se stessi e per gli altri. Namaste